24 Novembre 2020

ECOISTITUTO delle CERBAIE

Di Riserva in Riserva.... lungo la Via Francigena da Sibolla al Padule di Fucecchio
Promozione e divulgazione
Progetti cartografici
[]
L'Ecoistituto delle Cerbaie (Massimiliano Petrolo e si suoi collaboratori) si sono occupati nel 2019 di individuare e caratterizzare una serie di percorsi di connessioni fra alcune delle più belle Riserve Naturale Regionali di Toscana da fare a piedi ed in MTB... a breve i dettagli del 2020 con la presentazione del 4° Itinerario!

Dettagli sul sito della Regione Toscana CLICCA QUI

Progettazione di una rete di itinerari tematici di collegamento tra le riserve naturali regionali per la valorizzazione e la promozione del sistema regionale delle aree protette e della biodiversità.
La proposta progettuale è incentrata sulle diverse modalità di vivere il nostro territorio e le sue Riserve Naturali Regionali;
si passa dalla “passeggiata naturalistica”, un modo di percorrere “lentamente” (a piedi, in MTB) le nostre bellissime terre per poterne apprezzare le peculiarità ambientali, paesaggistiche e storico/artistiche, per passare al “trekking” lungo i sentieri appenninici, per arrivare ai percorsi ciclabili lungo le vie del mare.

E' stata data quindi priorità alla “mobilità lenta e sostenibile” anche nel percorsi di collegamento fra le varie riserve.
Sempre più persone scelgono per il loro tempo libero e le loro vacanze di spostarsi in maniera “eco-compatibile”: a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici.
Le aree/temi scelti per questa progetto sono 3:
- La Pianura della linea di costa: le aree umide lungo la costa da Livorno a Orbetello
- L'Appennino: le Riserve Regionali nell'Appennino a
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Sviluppo di tre mappe a differente inquadramento e scala per la zona Bike nell'area protetta del Torrente Mensola e del Monte Ceceri.

La prima in scala ca. 1:25.000 è stata stampata su pannello di dimensioni 203x146 cm ed è composta da:
- una cartografia di inquadramento territoriale che comprende tutta l'area da Fiesole al Castello di Vincigliata fino a toccare Firenze;
- una parte descrittiva;
- alcune foto, intestazione, numeri utili ed altro.



La seconda carta con scala ca. 1:7.000 è stata usata come dettaglio nel pannello precedentemente descritto.



La terza carta simile alla seconda con scala ca. 1:6.000 ma stampata su un pannello di dimensioni 146x105 cm e composta da una cartografia più specifica dei sentieri/tracciati dell'associazione, foto, intestazioni, numeri utili e altro.



Sono stati forniti inoltre estratti vari in formati compatibili con la rete e per l'inserimento su internet (siti, social etc..).




Il lavoro è stato articolato:

- Rilievo GPS (dati forniti dal cliente in formato GPX)
- Resa GIS e CAD di tutta l'area con modifica della base esistite compresi i dettagli ortografici e topografici ed i percorsi MTB.
- Redazione della “Carta dei percorsi MTB” e relativa legenda con profilo altimetrico dei sentieri e distanza in Km.
- Fornitura dei file digitale (vettoriale) pronto stampa (che potrà essere usato anche per depliant altri pannelli o simili) e PDF e JPG.

invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Dieci sentieri per un totale di oltre 180 chilometri sono lo scheletro della carta escursionistica delle colline delle Cerbaie. E´ stata realizata dall´Ecoistituto delle Cerbaie.
"Per realizzare questa mappa fondamentale è stato l´apporto di Alessio Simonetti, allora laureando al dipartimento di pianificazione territoriale della facoltà di architettura di Firenze. I sentieri sono stati tutti geo-referenziati con l´utilizzo del gps e all´interno di questa cartina abbiamo delineato due elementi strutturanti: da un lato i 70 chilometri del grande anello delle Cerbaie, dall´altro la mappatura del tratto della via Francigena che da Altopascio va a Ponte a Cappiano".
Ma tra gli elementi più significativi di questo lavoro troviamo la segnalazione dei sentieri e l´indicazione delle zone di pregio. "Non è solo una carta di percorrimento ma anche di informazione. Il lavoro più cospicuo ha riguardato la ricerca dei vecchi toponimi dei paesi e dei borri che si ritrovano nelle basi catastali".

La carta costa 8 euro e si può trovare in vendita nei Comuni dell´area delle Cerbaie e all´Ecoistituto info@ecocerbaie.it - www.ecocerbaie.it.
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Realizzazione di un pannello con le Cerbaie orentanesi e gli esplosi con le frazioni e i relativi servizi e attività.
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Progetto carte di Fattoria di Maiano:

Le attività svolte per il presente lavoro sono state realizzate con l'ausilio di apparecchiature e software "open source",

Il lavoro sarà articolato:

Sopralluogo sul campo assistiti da misuratore GPS ed estratti di mappa catastali, CTR e foto aeree.

Estratto di Mappa in stato di "bozza" composto dai seguenti livelli cartografici:
Base topografica
Curve di livello
Elementi lineari e puntuali estratti da base cartografica regionale
Edificato attuale e storicizzato, ricostruito mediante sovrapposizione dei fogli catastali del 1880 (catasto Leopoldino)
Livello stradale estratto dal sito: Open Street Map
Uso del suolo
Ricostruzione del tracciato escursionistico
Ricerca della toponomastica
Tematismi puntuali per individuare elementi di particolare pregio turistico

invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Arte e natura
[]
GIARDINO DEL XXI SECOLO

Area naturalistica

La progettazione del “giardino” è del naturalista Massimiliano Petrolo (laureato all’Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea in Scienze Naturali), che ha realizzato “giardini” di questo tipo per i Comuni di Castelfranco di Sotto, Santa Croce sull’Arno, Santa Maria a Monte, Calcinaia, Bientina (è da vedere la realizzazione dell’Orto Botanico delle Cerbaie e del Padule di Bientina).

Il naturalista Petrolo, dopo aver selezionato sia i semi, sia le talee dei fiori selvatici e delle piante officinali autoctone, li metterà a dimora e poi, una volta germogliati, li indicherà con cartellini lungo i vialetti del percorso di questo GIARDINO DEL XXI SECOLO; questi riporteranno il nome, o i nomi popolari, seguiti da quello scientifico, indispensabili per la conoscenza che è il nostro principale obiettivo, sia per le visite degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado (e non solo del territorio, ma anche nell’ambito dei progetti legati all’educazione ambientale), sia per i normali visitatori della storica villa.

La (ri)creazione di un prato naturale con al centro una serie di aiuole contenenti fiori autoctoni e piante officinali autoctone (Fiori selvatici).
Il “nuovo giardino all’italiana” di fiori selvatici è un percorso che vuole trasformare la porzione rimanente dell’ex giardino della Smilea, ora abbandonata, in un percorso multi sensoriale didattico fra “arte e natura” e quindi
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Attività Estive
[]
Il progetto "Naturavventura" 2021, in attesa di una nuova estate


Tutto ha inizio nell'estate 2005 dall'idea di creare una "ideale continuità" con le attività che l'Ecoistituto delle Cerbaie porta avanti durante l'anno.
Nasce così l'idea dei campi estivi in tenda denominata "Naturavventura".

Per tutti gli anni in cui è stato attivato il progetto della Regione Toscana "Estate nelle aree protette", Naturavventura ne ha fatto parte.

Quindi oltre alle Province di Firenze, Pistoia e Pisa e dei comuni di Quarrata, Fucecchio, Montaione, Montopoli in Val d'Arno e di tutti quelli del Polo Ambientale delle Cerbaie e del Padule di Bientina, Naturavventura ha fatto parte del progetto Regionale "Estate nei Parchi"

L'approccio di lavoro scelto per questi campi si fonda sulla interdisciplinarietà , che si realizza attraverso la collaborazione di professionisti specializzati in discipline diverse ma complementari: Naturalisti, Guide Ambientali, Esperti Animatori e realtà del sociale.

Attraverso un approccio ludico/didattico, le giornate presso i campi, si pongono l'obiettivo di far vivere ai ragazzi giorni... fuori dal comune, in simbiosi con la natura.
Oltre alle escursioni nelle aree ed ai momenti dedicati all'ambiente, vengono realizzati con i ragazzi attività di gruppo e dato molto spazio a giochi, antichi e nuovi..

La parte "educativo-ambientale" all'interno di Naturavventura (e degli altri progetti portati avanti nell'ambito dell'educazione ambientale nelle scuole), è volta alla formazione di u
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Docenze
[]



Le nostre gite didattiche naturalistiche per le scuole nascono con l'intento di favorire per gli studenti nuove occasioni d'incontro con il mondo imprevedibile e straordinario della natura, attraverso un'esperienza coinvolgente in cui i ragazzi si immergono in attività e percorsi di esplorazione e ricerca.

Le gite sono coordinate e condotte da Guide Ambientali Escursionistiche ai sensi della normativa regionale (L.R. 86/2016), laureate in discipline ambientali.

Si prevede, se richiesto, la fornitura alla scuola di materiali didattici inerenti l'area visitata alcuni giorni prima della gita, in modo che gli insegnanti abbiano la possibilità di introdurre gli elementi principali alla classe sia in tema di ambiente che di preparazione alle attività sul campo.
Durante l'escursione saranno date nozioni sul territorio che stiamo attraversando sia di carattere ambientale (flora, fauna e geologia) sia storiche.
Tali e tanti sono i possibili percorsi da scegliere che sarà possibile caratterizzare ogni escursione secondo le proprie esigenze, evidenziando le tematiche di interesse fra Storia, Ambiente e Paesaggio.
Le escursioni sono consigliate dalla terza classe della scuola primaria fino alla terza della scuola secondaria di primo grado.

Tariffa: La quota di partecipazione per le guide durante tutta la giornata è fissata in 10,00 euro forfettari a bambino. Sono previste gratuità per tutti gli insegnanti e per gli alunni diversamente abili.

Alcuni esempi:

Percorso geologico di Monsummano Al
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Docenze
[]
Laboratorio naturalistici e storici.

Il punto di partenza è sempre e comunque il TERRITORIO.

I luoghi intorno alle scuole o nelle immediate vicinanze.
I luoghi vicino alle case degli alunni.

Ricerca scoperta e sperimentazione sono le nostre linee guida.
Si inizia dalle scuole dell'infanzia con un approccio ludico/percettivo ai vari tipi di ecosistemi (prato, lago, torrente, bosco, ecc..), ed è sufficiente arrivare in qualsiasi spazio verde (giardino della scuola, parco, lago) per far percepire ai bambini (4-5 anni) la complessità delle interazioni fra organismi viventi e l'ambiente circostante.

In questa fase, oltre che il senso della vista, sono interessati anche altri sensi quali l'olfatto per percepire la differenza di odori (quello di erba tagliata piuttosto che l'odore di un gas di scarico); il tatto per sentire la diversità esistente, (una corteccia liscia piuttosto che una foglia coriacea...); l'udito per ascoltare i rumori dell'ambiente urbano, nettamente diversi da quelli di aperta campagna; il gusto, divertendosi a riconoscere gusti familiari (vedi erba cipollina).

Osservare la natura significa soprattutto giocare con la natura e sviluppare una certa intimità con il mondo naturale circostante, sottolineando anche in chiave fiabesca, come da sempre l'uomo ha avuto un intimo rapporto con le risorse naturali.

Per gli alunni delle scuole primarie visitare per esempio gli ambienti umidi (argini dei torrenti, campi allagati, laghi etc..) oppure un bosco, serve a far conoscere e
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Escursioni naturalistiche
[]
Le guide dell'Ecoistituto delle Cerbaie sono a disposizione per escursioni naturalistiche e storiche in aree protette e di pregio ambientale come la Via Francigena.

L'Ecoistituto offre progetti turistico ambientali volti a valorizzare le bellezze naturali e paesaggistiche del territorio toscano con particolare riferimento alle Colline delle Cerbaie, il Padule di Fucecchio e Bientina, la Via Francigena fra Altopascio e San Gimignano e la piana di Firenze Prato e Pistoia con la sua corona di monti.

Fiori rarissimi, alberi monumentali, paesaggi unici che si trovano soltanto in Toscana o in Italia, in cui ancora scoprire, dietro il tronco ceruleo di una farnia o nelle acque lucenti e turchine del Lago, la Bellezza.

Di seguito alcuni esempi di percorsi nel territorio delle Cerbaie:

Il Fiore delle Acque
Viaggio ai Confini del mondo fra le Cerbaie ed il Padule di Bientina


Dai sentieri naturalistici al Padule di Bientina (Pisa). Durata: mezza giornata.
I percorsi che si perdono nei boschi di Orentano (Pisa) sono un mondo a parte, in cui fiori multicolori e paesaggi mozzafiato avvolgono il viandante fino a perdere il senso dei luoghi.
L’escursione procede fino al Padule di Bientina dove, dagli orizzonti sconfinati di chiari stagni e canneti, si potranno visitare luoghi di grande importanza storica ed un piccolo zoo.

From the naturalistic trails to the Padule of Bientina (Pisa). Duration: half day.
Paths that wander in the Orentano’s woods (Pisa) are a world apart, where multi-coloured flowers
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Carta dei Sentieri del Comune di Agliana
Attraverso la lettura cartografica del territorio Aglianese sono stati elaborati, tracciati e poi percorsi da 6 classi coinvolte nel progetto, altrettanti itinerari.

Questi sono stati analizzati nel corso degli anni sia dal punto di vista ecologico-storico antropologico, sia da quello della fruibilità da parte della cittadinanza.

Tutti gli itinerari illustrati nella carta hanno come punto di partenza la scuola media B.Sestini
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Articoli e ricerche scientifiche
[]
Relazione finale del tirocinio di Federico Chiti presso l'Ecoistituto delle Cerbaie. Anno 2014
Dott. Massimiliano Petrolo, Ecoistituto delle Cerbaie

Etologia di Salamandrina perspicillata nell'ANPIL Alta Valle del Torrente Carfalo presso Montaione (Firenze).

Il tirocinio dello studente Federico Chiti è stato inserito in un progetto di studio e valorizzazione ambientale iniziato oltre 10 anni fa nell'area della Valle del Torrente Carfalo presso Montaione (Fucecchio) dai soci dell'Ecoistituto.
Gli studi effettuati hanno individuato negli anni una serie di caratteristiche ambientali tali da elevare questa porzione di territorio ad Area Protetta di Interesse Locale.
Fra gli elementi ambientali di maggior pregio c'è appunto la presenza di Salamandrina perspicillata, specie messa a rischio, negli anni immediatamente precedente all'istituzione dell'ANPIL, da una serie di tagli sconsiderati proprio in corrispondenza delle aree di vita e deposizione di questo anfibio.

Obiettivi di questo stage sono stati in primis quello di far comprendere e applicare lo studio dell'Etologia in situ con tutte le innumerevoli variabili del caso, inoltre dare una prima valutazione sullo stato della popolazione di salamandrina dagli occhiali che insiste in questo territorio sia da un punto prettamente numerico che squisitamente etologico.

Il progetto di stage si è svolto nei mesi che vanno da Febbraio fino a Maggio, corrispondenti al periodo di riproduzione della Salamandrina.
Data la peculiare vita di questo a
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
Progetto commissionato dalla Provincia di Pisa e del Polo Ambientale delle Cerbaie e del Padule di Bientina
Anno 2008
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
La ricerca sul territorio ha prodotto la redazione della Carta dello Stato di Conservazione della Natura delle Cerbaie e del Bientina.
E´ stato (ed è) un lavoro rilevante dal punto di vista dei risultati prodotti, avendo raggiunto un grado di conoscenza aggiornata dello stato degli ecosistemi presenti che consente di iniziare ad avere strumenti adeguati per una pianificazione e una gestione volte alla conservazione attiva del patrimonio ancora esistente nel Polo che ne fanno uno dei luoghi a più alta biodiversità vegetale della Regione e d´Italia.

Ad oggi, a distanza di alcuni anni dalla redazione dei questa carta, sono state svolte, anche in collaborazione con l´Università di Pisa, specifiche attività di approfondimento per alcuni biotopi individuati e per alcune aree in ragione della stagionalità delle ricerche che hanno richiesto ulteriori sopralluoghi in loco per verificare lo stato e la complessità delle cenosi presenti.
Tali attività specialistiche hanno portato a specifiche collaborazioni, in primis con le Università di Pisa.
Terminata la fase propedeutica siamo passati alla programmazione del lavoro ed abbiamo redatto il Piano di Gestione dei SIC/SIR delle Cerbaie.
In data 20 Gennaio 2014 è stato approvato il Piano di Gestione del SIC/SIR!
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Progetti cartografici
[]
SIR Ex Alveo del lago di Bientina
Il Sito occupa parte dell´alveo dell´ex Lago di Bientina, il più esteso lago della Toscana prosciugato alla fine dell´800, che forma la pianura posta tra i Monti Pisani ad est, le colline delle Cerbaie a ovest e gli abitati Altopascio, Porcari e Capannori a nord e Bientina a sud.

Il bacino idrografico, prima della bonifica tributario dell´Arno, raccoglie alcuni torrenti dei Monti Pisani ed altri provenienti dalle Pizzorne e dalle Cerbaie; tutte le acque confluiscono nel canale Emissario, poco a nord dell´abitato di Bientina, e, passando sotto il letto dell´Arno a San Giovanni alla Vena attraverso la famosa "Botte", raggiungono il mare in prossimità di Livorno.

L´opera di prosciugamento del lago, attuata nel 1859 con la realizzazione dell´Emissario e della Botte d´Arno, è proseguita fino ad oggi con le casse di colmata e con sistemi di pompaggio elettromeccanici, ma non è mai riuscita a distruggere completamente i sistemi ecologici presenti nell´area che avevano reso celebre il Padule di Bientina per la sua ricchezza botanica e faunistica.

Alcune casse di colmata (Bosco Tanali, Bottaccio della Visona), ospitano una serie di habitat e fitocenosi di elevato valore conservazionistico, essendo state di fatto sottratte da oltre un secolo all´agricoltura, ospitando gli antichi habitat perilacuali.
Le zone più depresse presentano allagamenti stagionali a volte anche prolungati, dove si vengono a ricreare le condizioni per la sosta di numerose specie di fauna acquatica e per la conserva
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Gestione del Territorio
[]
Sentieristica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Sentieristica, Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Cartello
Sentieristica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Cartello
Sentieristica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Sphagnum
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Sentieristica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Bacheca
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Pannello informativo
Gestione Naturalistica, Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Una delle classi che ha partecipato al progetto.
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Trifolium incarnatum
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Sentieristica, Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Salamandrina dagli occhiali
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
Gestione Naturalistica
invia ad un amico [stampa]] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Galleria Immagini
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le Foto dell´Ecoistituto!
[]
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Le passeggiate naturalistiche e gli eventi ambientali


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa sulla privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.ecocerbaie.it e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito www.ecocerbaie.it. Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterle inviare informazioni sulle attività a carattere ambientale svolte sul territorio.,

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@ecocerbaie.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Massimiliano Petrolo, titolare dell´Ecoistituto delle Cerbaie, m.petrolo@ecocerbaie.it, cell. 340 3460859.

INFORMATIVA PRIVACY PER ATTIVITA’ ECOISTITUTO DELLE CERBAIE

L’ECOISTITUTO delle CERBAIE SNC con sede legale in Via Madonna dei Bimbi, 28 - CAP 56024 - San Miniato (Pisa) P.I. 01982860502 C.F 01982860502 (in seguito, “Titolare”), in qualità di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 (in seguito, “Codice Privacy”) e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti:
1. OGGETTO DEL TRATTAMENTO
Il Titolare tratta i dati personali da Lei comunicati compilando il contact forma sul sito www.ecocerbaie.com, tra i quali – a titolo esemplificativo - nome, cognome, telefono, e-mail.
2. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO DEI DATI
Il trattamento è finalizzato unicamente per la realizzazione delle finalità istituzionali promosse dal titolare stesso nei limiti delle disposizioni statutarie previste e in conformità a quanto stabilito dal D.lgs. n. 196/2003.
3. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO DEI DATI
a) Il trattamento è realizzato per mezzo delle operazioni o complesso di operazioni indicate all’art. 4 n. 2 GDPR quali: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato.
Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario ad adempiere alle finalità di cui sopra.
b) Le operazioni possono essere svolte con o senza il supporto di strumenti elettronici o comunque automatizzati.
c) Il trattamento è svolto dal titolare e/o dagli incaricati del trattamento.
d) I dati e i recapiti sono conservati in modo da garantirne la riservatezza.
4. CONFERIMENTO DEI DATI
Il conferimento di dati personali è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 2.
5. RIFIUTO DI CONFERIMENTO DI DATI
L’eventuale rifiuto da parte dell’interessato di conferire dati personali nel caso di cui al punto 4 comporta l’impossibilità di adempiere alle attività di cui al punto 2.
6. COMUNICAZIONE DEI DATI
I dati personali saranno a conoscenza degli incaricati del trattamento e possono essere comunicati per le finalità di cui al punto 2 a collaboratori esterni e, in genere, a tutti quei soggetti cui la comunicazione si riveli necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 2.
7. DIFFUSIONE DEI DATI.
I dati personali non sono soggetti a diffusione.
8. TRASFERIMENTO DEI DATI ALL’ESTERO
I dati personali possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi nell’ambito delle finalità di cui al punto 2.
9. DIRITTI DELL’INTERESSATO
L’art. 7 del Codice conferisce all’interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal titolare la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile; l’interessato ha diritto di avere conoscenza dell’origine dei dati, della finalità e delle modalità del trattamento, della logica applicata al trattamento, degli estremi identificativi del titolare e dei soggetti cui i dati possono essere comunicati; l’interessato ha inoltre diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettificazione e l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge; il titolare ha il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati salvi i casi di trattamento obbligatorio dei dati espressamente previsti dalle Leggi vigenti .
10. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
Titolare del trattamento è lECOISTITUTO delle CERBAIE SNC con sede legale in Via Madonna dei Bimbi, 28 - CAP 56024 - San Miniato (Pisa) P.I. 01982860502 C.F 01982860502. Responsabili del trattamento sono Massimiliano Petrolo e Andrea Bernardini, in quanto titolari dell’Ecoistituto.


Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diversa da quella adottata da questo Sito e che quindi non risponde di questi siti altri.

Per ulteriori informazioni sulle terze parti che utilizzano i cookie e sul relativo trattamento di questi quali dati personali, far riferimento alla privacy policy di Weebly e delle terze parti.

Installazione /disinstallazione cookie. Opzioni del browser
L´utente può opporsi alla registrazione dei cookies sul proprio dispositivo configurando il browser usato per la navigazione: se utilizza il Sito senza cambiare le impostazioni del browser, si presuppone che intende ricevere tutti i cookies usati dal Sito e fruire di tutte le funzionalità.
Si ricorda che l’utente può impedire l’utilizzo di alcuni o di tutti i cookie sopra descritti, configurando il browser usato per la navigazione.
Ricordiamo però che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del sito e/o limitare il servizio offerto.
Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser. Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox
Google Chrome
Internet Explorer
Safari 6/7 Mavericks
Safari 8 Yosemite
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch

Questa pagina è visibile, mediante link del menu di testa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità sopraindicate.

Referente per la Privacy dott. Massimiliano Petrolo 340 3460859 o m.petrolo@ecocerbaie.it
torna indietro leggi informativa sulla privacy  obbligatorio